Qualche cenno sull'argomento:

Zafferano

Sin dall’antichità lo utilizzavano egizi e romani non solo in cucina ma anche in medicina e nella cosmesi. Nel corso dei secoli, grazie al suo elevato consumo, è stato uno dei principali mezzi di commercio con l’Oriente e per questo motivo è stato soprannominato l’oro rosso. Nella medicina ayurvedica indiana è considerato un adattogeno, mentre furono probabilmente gli Arabi i primi a riconoscerne l’ottimo impiego come antidepressivo in grado di portare il buon umore.

  • Antidepressivo, antistress, antiossidante, ipotensivo, antinfiammatorio, afrodisiaco.

  • Utilizzato per purificare la pelle, trattare l’acne, per peeling schiarenti, per nutrire e purificare i capelli.

  • Usato per insaporire risotti (il più famoso è quello alla Milanese), secondi piatti, dolci e biscotti.

Le nostre coltivazioni