“La bellezza non è che una promessa di felicità”

Stendhal

Le piante sono un vero e proprio laboratorio di cosmetica fornitoci direttamente dalla Natura. Egiziani, greci e romani già le utilizzavano sia per le loro proprietà culinarie e medicinali che per la detersione e cura del corpo. Ma è con la scoperta di nuove molecole “bioattive” d’origine vegetale che l’utilizzo dei prodotti naturali in cosmetica ha subito in tempi recenti un costante e progressivo aumento.

I rimedi naturali trovano un vasto ambito d’applicazione nella cura della pelle, dei capelli e delle unghie. Le piante officinali sono materie prime cosmetiche utilizzate in numerose formulazioni. Oltre l’80% dei prodotti che si applicano sulla pelle è preparato con l’ausilio di composti che provengono dal mondo vegetale. E ci sono piante un po’ per tutte le necessità. Ci sono le rinforzanti vasali (come il rusco e il mirtillo), le emollienti (come la malva), le stimolanti (come la lavanda, il timo, la salvia, ginepro, il rosmarino), le bioattivanti (per esempio, la calendula e la carota). Per depurare a fondo si usano la lavanda e il timo, per la pelle grassa le essenze di maggiorana, per quelle secche il sandalo o mirto, per le pallide l’elicriso e la verbena, per le senescenti la malvarosa e il basilico. Anche per dare vigore, lucentezza e riflessi ai capelli non mancano piante specifiche come l’ortica, il rosmarino, la camomilla.